Rientro :-(

16 09 2007

Ieri sera i nostri amici Wendy e Graeme sono venuti fino in centro a Sydney per salutarci ancora. Cenare con loro ha reso molto piu’ allegra l’ultima serata Australiana.

La mattina Sydney ci ha salutato con una aurora stupefacente dalla finestra della nostra camera e poi subito l’incubo dei bagagli…. e’ incredibile la quantita’ di roba che si riesce a portarsi dietro…. mi viene sempre in mente quel brano della canzone di Guccini che fa… “..il bagaglio, quello consueto di un semplice e un saggio, cioe’ poco o niente…”

Ci ha portato in Aeroporto un simpaticissimo taxista Irakeno sfuggito da dissidente di Saddam Ussein grazie alla guerra e accolto da rifugiato bellico in Australia (molto felice..) Incredibile il numero di gente strane che si incontra viaggiando, all’aroporto di Dubai, un ragazzo intenerito dal fatto che ho spostato la borsa per fargli posto a sedere mi ha raccontato della sua vita, dato il numero di telefono e invitato a casa sua! Vive alle MALDIVE!! stava rientrando da un anno intero di lavoro su una nave mercantile greca che trasportava acciaio dal Canada all’oriente. Anche lui adora gli italiani….

Il volo di rientre e’ trascorso sereno e, tutto sommato, veloce, eccoci di nuovo in Italia….

p1170090.jpgp1170092.jpgp1170095.jpg

Annunci




Banche

13 09 2007

Stamattina a caccia di banche… e’ divertentissimo e facilissimo aprire conti correnti nelle banche australiane, le ragazze allo sportello sono carine e simpatiche e poi ti mandano mail anche per raccontarti delle loro ferie…

Oggi ho aperto un conto corrente alla CITY BANK (ormai ho piu’ cnti qua che in Italia) Non serve versare soldi, non si paga nulla, ne’ ad aprirlo, ne’ a chiuderlo, ne’ ad effettuare operazioni, ne’ ad avere la carta di credito ne’ gli assegni ne’ il bancomat, tutto gratis e nessun giorno di valuta per movimentare i soldi. Si versa e si preleva come e quando si crede ma sui soldi depositati mi danno il 7,25% di interesse…… Devo confessare che questi tre mesi di ferie sono stati gentilmente offerti dalle banche Australiane con gli interessi degli ultimi anni…





Darling Harbour

12 09 2007

La parte che preferisco di Sydney…

p1160822.jpgp1160811.jpgp1160800.jpgp1160779.jpgp1160773.jpgp1160769.jpgp1160737.jpgp1160733.jpgp1160790.jpg





Hotel IBIS

10 09 2007

Finito il caos dell’APEC e spariti dal centro di Sydney tutti i capi di governo e i poliziotti, che di solito non si vedono mai in citta’, siamo finalmente entrati a Sydney.
Abbiamo deciso di finire alla grande una grande vacanza e ci siamo presi una stanza al IBIS HOTEL del DARLING HARBOUR, la zona che preferisco della citta’. Non e’ proprio una sweet imperiale ma vale sicuramente la folle cifra che costa (l’equivalente di 115euro per 4 persone). Dalla finestra si gode una vista spettacolare di questa piccola baia dove si affacciano edifici ultramoderni e meravigliosamente progettati che ospitano ogni sorta di locale, negozio, parco giochi, edificio espositivo, per la gioia di qualsiasi visitatore

p1160859.jpgp1160553.jpgp1160571.jpg





Nuovi amici

8 09 2007

I nostri nuovi amici hanno insistito per riaverci ospiti a casa loro e, questa volta anche per la notte. La loro simpatia ci ha spinto a dimenticare la paura che i nostri cuccioli potessero devastare la tranquillita’ della loro splendida casa. All’arrivo siamo stati acclti come grandi amici di vecchia data, Graem aveva persino costruito (in soli tre giorni) un arco meraviglioso per Guglielmo e, per Clara, comprato un meraviglioso libro sui Bonsai (che sono la sua passione).
E’ una sensazione davvero bella farsi cosi’ rapidamente degli amici cosi’ affettuosi cosi’ lontano da casa. Parlare con loro e’ sempre una meravigliosa avventura: Wendy fa la radioamatrice e parla con gente di tutto il mondo, Graem era ingeniere, si e’ prepensionato e si gode la meravigliosa tenuta dove vivono, una casa immensa, una vigna dove produce del vino eccellente e un laboratorio dove costruisce di tutto. La sua grande esperienza e conoscienza si e’, da poco, applicata anche alla costruzione di archi e mi ha gia’ potuto insegnare molte cose interessantissime. E’ anche un’ottimo cuoco e ci ha dimostrato che la tradizione Australiana non si ferma ai barbeque.
Tra chiacchere, vino, visite dei vicini, passeggiate attorno, mangiate e sopratutto bevute, le due giornate sono passate velocemente e ci hanno promesso di venirci a trovare in Italia questa primavera. Loro qui hanno il solo impegno fisso della vigna e possono muoversi liberamente nei suoi tempi morti. Hanno trovato un modo davvero piacevole di vivere.

p1160533.jpgp1160534.jpgp1160483.jpg





Wollongong

7 09 2007

Due giorni a Wollongong, cittadina a sud di Sydney di media ghrandezza con un bel centro e diverse industrie nella periferia, ci eravamo gia’ stati due anni fa e abbiamo rivisitato il grande tempio Buddista data la mia simpatia per questa religione.

p1160445.jpgp1160475.jpgp1160466.jpg





Mittagong

6 09 2007

Per la paura di entrare a Sydney e trovarci a passeggiare insieme a Bush (presente con tutti i capi di stato del patto del Pacifico per il summit APEC), stiamo gironzolando intorni alla citta’ e ci siamo fermati alcuni giorni a Mittagong, 600 metri di quota, un centinaio di kilometri sud-ovest di Sydney, sembra essere la residenza dei ricconi di Sydney. La zona e’ particolarmente stupenda, dolci colline tipo Toscana, ma con le piante impressionanti dell’Australia che sono presenti qui nelle varieta’ e nelle dimensioni tipiche dei parchi centenari delle residenze reali.

Le tenute immense contengono ville stupende, alcune hanno l’elicottero parcheggiato davanti la porta di casa….

Oggi abbiamo visitato le cascate di Fitzroy, scenario meraviglioso con la solita passeggiata organizzata in sentieri e percorsi sicurissimi e puliti in mezzo alla foresta e il solito centro pieno di scolaresche a lezione dai Rengers.

p1050682.jpgp1050681.jpgp1160363.jpgp1160423.jpgp1160413.jpgp1160430.jpg